DIARIO DELL'IGOR LORO (01/04/2013)

 

DIARIO DELL'IGOR LORO (01/04/2013)

 

Quarto (e ultimo giorno) di avventura in Alto Adige.

 

Sveglia alle 07.30 e colazione. Ci attende la finale "di consolazione" di uno dei tornei "di consolazione" (alla faccia della consolazione).

Per la cronaca e per spiegarci meglio: l’Igor Loro, quest’anno, ha avuto questa formula: Le ventisei squadre iscritte sono divise in due “fasce”, l’”elite” (le dodici “più forti”) e le “AA/A” (le quattordici “meno quotate”).

Le dodici “elite” divise nei gironi A e B (sei per parte) e le quattordici AA/A (sette per parte) nei gironi C e D.

Nei gironi “elite” le prime tre classificate vanno avanti, nel vero e proprio “Trofeo Igor Loro” e vengono divise in due secondi “gironcini”, di tre squadre ciascuno, sempre all’italiana. Le prime classificate di questi secondi “gironcini” vanno a contendersi (finale 1^-2^ posto) il “vero” Trofeo Igor Loro, le seconde vanno in finale 3^-4^ e le terze in finale 5^-6^. Le altre sei squadre (4^, 5^ e 6^) vanno a giocarsi, con la stessa formula, il “Trofeo Città di Bolzano”.

Anche i gironi C e D (categoria AA/A) hanno la formula all’italiana e qui, le prime classificate vanno a contendersi le finali del “Trofeo Alto Adige”: le prime di ogni girone si affrontano nella finale 1^2^, le seconde nella finale 3^-4^ e così via sino alle quarte (finale 7^-8^)

Le squadre classificatesi 5^, 6^ e 7^ si affrontano nelle finali del Trofeo denominato “H.C. Future” (le quinte nella finale 1^-2^, le seste nella finale 3^-4^ ecc.)

In sostanza: siamo arrivati sesti nel girone C e quindi andiamo ad affrontare la sesta del girone D per il 3^-4^ posto del “H.C. Future Cup” (ora che vi ho incasinato ben bene le idee veniamo alla cronaca).

Come detto nei giorni scorsi le battaglie hanno fatto due “vittime”: il “rosso” Mazzier (alla fine della quarta partita), rientrato nelle valli Cadorine, e Lollo “Calty” (alla fine della sesta partita), ricoverato in ospedale.

Qui è stato sottoposto ad esami vari (radiografie, visita neurologica e TAC), tutti negativi, ma trattenuto in osservazione.

Insomma: gli orsetti di movimento convocati erano tredici, sono arrivati in dodici, dopo due giorni erano undici ed adesso sono dieci. Sembra di rileggere il romanzo capolavoro di Agata Christie “dieci piccoli indiani”. Speriamo che ci si fermi qui.

Peter, nel tragitto, spiega alla squadra ed all’interessato (Ale De Pol)  la necessità di schierarlo oggi non in porta, bensì come giocatore di movimento, per strane alchimie di regolamento, con la frase: “se un giocatore di movimento si fa male restiamo in nove e perdiamo la partita, devo avere almeno una riserva di movimento” (???). All’arrivo dice al predetto piccolo indiano di prendere la divisa di riserva, poi, avendo Ale solo i pattini da portiere, gli spiega che non può giocare con quelli e gli propone quale soluzione dei pattini a noleggio. Gli chiede quale numero abbia e se preferisca quelli con “i dentini” in punta per pattinare meglio (bisognerebbe iniziare a sospettare qualcosa). Alla fine gli porta un pattino nr. 30 (Ale ha il 36) e, dicendogli che non ne ha trovati di più grandi dovrà usare quelli, invitandolo a calzarli e “spingere un pò” per far entrare il piede. Peter non scherza spesso e quindi, nella “follia” di ciò che afferma, sembra convincente. Ale arriva a dire alla sua mamma orso che “lui ci proverà” deciso ad affrontare l’improba impresa che il coach gli prospetta. Nessuno dei plantigradi ha la brillante idea di ricordare che giorno sia oggi (vedi prima riga) e, solo alla fine, bisogna fare presente ai piccoli orsetti “boccaloni” che si sta scherzando.

 

Inizia il match. Minuto 10.33: Capitan Ciccio in panca puniti per gomitata. Meno di 20 secondi e capitoliamo. Primo tempo chiuso sul punteggio di 1 a 0. I dieci piccoli indiani ruotano nei cambi e, a metà del secondo tempo, mentre il nostro “piccolo Budda” è seduto nella panca dei cattivi (e quindi in superiorità numerica) la squadra avversaria commette un errore nel cambio e le viene comminata la penalità per “sei uomini in campo”. Si gioca in quattro contro quattro. 41 secondi bastano a Giulio Zandegiack per pareggiare i conti. Rientro del giocatore del Prime – Tech che scontava la penalità di squadra, ingaggio a centrocampo, dodici secondi ed ancora “il ragazzo della Val d’Ansiei” raddoppia: 2 a 1. Non succede altro e finisce così: ci troviamo ad essere terzi del “H.C. Future Cup”.

Si torna al Palaonda per vedere le ultime battute del torneo (la finale è, come previsto, tra i tedeschi del MERC Junglader Mannheim - che vinceranno il torneo - e gli austriaci dell'Austrian Selects 2001 - mentre la finalina è tra i tedeschi dell'EHA Selects - alla fine terzi - ed i Canadesi dell'AAA Canadian Explorers) e prendere parte alle premiazioni.

Rientro in albergo per caricare valigie e zaini e partenza in direzione Pieve, dove la carovana arriva alla sette e mezza di sera.

 

E’ stata una bella avventura. I risultati non sono stati quelli che ci aspettavamo, ma comunque tutto fa maturare. Gli errori che abbiamo commesso nel gioco servono di insegnamento nel non ripeterli, la convinzione nel cercare il risultato dimostrata da alcune altre squadre deve essere di esempio, la capacità di ”approfittare” delle situazioni di gioco favorevoli deve iniziare a far parte di noi. Il vedere, poi, il livello di alcune squadre dei gironi “elite” ci ha fatto comprendere quanta strada resta da fare. Nessuna paura, comunque, intanto continuiamo e, passo dopo passo, miglioreremo, togliendoci certamente lungo la strada qualche soddisfazione.

 

Bravi orsetti.

 

Adesso buon "letargo" (dall'hockey su ghiaccio), sino all’inizio della prossima stagione.

Abbiamo 13 visitatori e nessun utente online

SPONSOR

CALENDARIO

Novembre 2018
L M M G V S D
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

AVVISI UNDER 7/AVVIAMENTO

U9 FILEminimizer

AVVISI UNDER 9

U9 FILEminimizer

AVVISI UNDER 11

U11 FILEminimizer

AVVISI UNDER 13 CORTINA

AVVISI UNDER 15

46328518 10156926179192728 9044133448045821952 o

AVVISI UNDER 17

AVVISI UNDER 19 CORTINA

AVVISI IHL DIVISION I

46250267 10156919318097728 7454277485828505600 o

SERIE AHL

2016 09 10 182224

 

 

2016 09 17 153952