RESOCONTO DI FINE STAGIONE

RESOCONTO (DI FINE STAGIONE)

 

UNDER 18

La nostra società era, in questa stagione, al debutto nel campionato under 18 (negli scorsi anni i nostri ragazzi più grandi vi avevano preso parte con le maglie del Cortina e dell’Alleghe).

In ragione di accordi avuti ad inizio stagione con l’H.C. Alleghe e la S.G. Cortina abbiamo impiegato anche atleti nati negli anni 1997 e 1998 di tali società, divenendo quindi l’unica squadra bellunese iscritta in questo campionato.

Sapevamo sarebbe stata una avventura, con delle presumibili difficoltà soprattutto derivanti dalla ragionevole mancanza di amalgama tra i componenti della squadra. Per le difficoltà logistiche si era deciso, infatti, che ogni società avrebbe allenato i propri tesserati a “casa propria” (l’Alleghe con la serie B ed il Cortina con l’under 20) ritrovandoci per un unico allenamento congiunto settimanale al giovedì e, poi, alla partita del sabato.

Così è effettivamente stato e, dopo due vittorie nelle prime tre gare, ed una sconfitta di misura contro il Milano alla quarta e contro il Fassa alla sesta di campionato (risultati che ci avevano forse illuso), si è iniziato a notare che proprio tale mancanza di allenamenti congiunti sarebbe stato l’ostacolo che non ci avrebbe consentito di rientrare tra le prime otto e qualificarci per i play-off.

Alla fine siamo giunti noni, ma rimpianti non ce ne sono. I nostri ragazzi, quelli di Alleghe e quelli di Cortina si sono comunque dimostrati degli amici che hanno vissuto una comune avventura che ha consentito loro di giocare più di quanto avrebbero fatto rimanendo “chiusi” nelle loro società.

I rapporti con le società agordina ed ampezzana si sono sempre svolti all’insegna della massima collaborazione e correttezza, dimostrandoci, se mai ve ne fosse stato bisogno, che è necessario comunque proseguire insieme per cercare di migliorarsi.

 

 

UNDER 16

Prima dell’inizio della stagione 2014-2015 la nostra dirigenza aveva valutato con la S.G. Cortina l’opportunità di unire le forze ed iscrivere una sola squadra al campionato under 16.

Varie società avevano stretto accordi per riunire i propri atleti in tale categoria nella quale i roster iniziano a “sfoltirsi”: il Feltre si era unito all’Alleghe, il Fassa al Val di Sole, il Pinè al Val Rendena. Dopo varie riflessioni l’H.C. Pieve aveva alla fine deciso di iscrivere la squadra composta solo da propri tesserati per due motivi: il primo era che la S.G. Cortina aveva otto tesserati del 1999 ed il Pieve sette. Dato il numero dei 1999 ci si rendeva conto che pochi dei nostri atleti 2000 avrebbero avuto la possibilità di giocare con continuità ed ancor meno i 2001, all’ultimo anno di under 14; il secondo era che una eventuale under 16 targata Cortina avrebbe costretto quattro dei nostri (un 1999 e tre 2000) che abitano a Lorenzago ed Auronzo, ad un raddoppio del kilometraggio per recarsi agli allenamenti (da trenta a sessanta Km, andata e ritorno). Poteva rivelarsi, questo, un peso eccessivo per questi tesserati, dati anche gli impegni scolastici. Pur consci che, correndo da soli, probabilmente non saremmo potuti arrivare in alto (mentre, insieme al Cortina, si poteva puntare ad entrare nelle prime dieci che avrebbero disputato i play-off), abbiamo deciso per iscrivere la squadra con il nostro nome, e giocare solo con nostri tesserati.

Nella prima fase (campionato veneto-Trentino) i nostri ragazzi si sono decisamente ben comportanti, giungendo sesti, ma piuttosto vicini alla quarta (il Cortina), prima delle escluse dalla fase successiva, e mai venendo sconfitti (tranne che in una occasione) con più di due gol di scarto.

Si è giocato, quindi, un “torneo di consolazione”, unendo alle cinque Veneto-Trentine (Cortina, Pergine, Pieve, Pinè e Fiemme), le quattro Alto Atesine non qualificatesi (Renon, Caldaro, Appiano e Bozen Academy).

Resisi conto con il passare del tempo delle proprie potenzialità, i nostri ragazzi si sono espressi nella seconda parte della stagione in alcune ottime prestazioni, contro squadre ben più quotate, vincendo cinque partite ai tempi regolamentari, una all’over time e perdendo due soli incontri. Il risultato è stato quello di un primo posto nel “torneo” che ci ha confermato di aver fatto la cosa giusta nel dare la possibilità di giocare ai 2000 ed anche ai 2001, tutti ragazzi che sono, via via, cresciuti e maturati nella loro esperienza sportiva. Abbiamo quindi speranze di fare bene anche nella prossima stagione.

 

UNDER 14

Un campionato Veneto-Trentino nel quale la nostra under 14 aveva rimediato solo sconfitte dalle squadre classificatesi, alla fine, ai primi tre posti (Alleghe, Asiago e Pergine) e due pareggi con il Fassa, ci aveva dato la sofferta qualificazione agli ottavi di finale del Campionato Italiano di categoria.

Lungo viaggio, a marzo, sino a Torre Pellice, per affrontare i ben più quotati primi del girone Lombardo-Piemontese (il Valpellice) e due formazioni Alto-Atesine di grande tradizione (l’Egna, unito all’Ora, ed il Gardena), classificatesi terza e settima nel loro girone di qualificazione.

Pensavamo di rimediare sei sconfitte e, invece, ce la siamo giocata alla grande: a trenta secondi dalla fine della prima partita stavamo inaspettatamente vincendo con l’Egna, che solo in extremis aveva impattato e, nella seconda partita disputata contro gli alto atesini la sconfitta era stata di misura. I piemontesi si erano rivelati una squadra dalle potenzialità sorprendenti (tanto da laurearsi, alla fine, campione d’Italia a mo’ di rullo compressore), ma le due sconfitte rimediate da loro erano assolutamente accettabili nel punteggio e per il gioco che i nostri avevano mostrato. Contro il Gardena, infine, i nostri avevano definitivamente espresso il loro valore, portando a casa due vittorie nette (6-0 e 4-0), risultati da ricordare per una società come la nostra, dalla tradizione certamente inferiore a quella dei gardenesi. Usciti dagli ottavi in modo assolutamente onorevole possiamo dire, di aver raggiunto un risultato decisamente niente male. Pretendere di più sarebbe stato eccessivo.

L’attività dell’under 14 si è conclusa al torneo di Vipiteno disputato il 02 e 03 aprile. In questa occasione ci ha soddisfatto la vittoria ottenuta contro i vicecampioni italiani padroni di casa ed il gioco tatticamente disciplinato nell’incontro pareggiato con il Fiemme, poi giunto terzo.

L’under 14 si è dimostrata un discreto collettivo, con buone potenzialità, ma con la necessità di acquisirne maggiore consapevolezza ed i cui giocatori debbono mantenere massima concentrazione per evitare quelli che ciascuno sa essere i propri punti deboli.

Nel 2015-2016 i 2001 passeranno alla categoria superiore, mentre entreranno i 2003 dai quali ci attendiamo buone cose.

 

UNDER 12

Ad inizio stagione le proposte di alcune società avevano definito un “torneo promozionale” Veneto senza punteggi e classifica, decisione della quale avevamo manifestato la nostra assoluta contrarietà. Alcune defezioni in extremis di qualche società avevano poi ridotto il numero di squadre iscritte a solo cinque (noi, il Cortina, l’Alleghe, l’Asiago ed il Padova). Non vi era il tempo per unirci al Trentino e quindi siamo partiti così. Come poteva essere facilmente prevedibile il “torneo” si è svolto “stancamente”, senza, di fatto, neppure concludersi.

Nel frattempo avevamo avuto la richiesta dall’H.C. Alta Badia di impiegare con loro alcuni giocatori. Vi abbiamo aderito con entusiasmo, vedendo con chiarezza che tale impegno non poteva che accrescere il bagaglio dei nostri ragazzi classi 2003 e 2004. Spiegate le motivazioni al Comitato Veneto (da questo comprese e condivise) ed ottenuto il nulla osta i nostri ragazzi hanno potuto cimentarsi (a gruppi di cinque-sei per volta) nel torneo provinciale Alto Adige. E’ stata una esperienza faticosa, soprattutto per gli spostamenti, ma decisamente positiva, soprattutto per il livello tecnico delle compagni alto atesine che hanno certamente fatto migliorare i nostri.

Nel frattempo il torneo Trentino si era concluso ed era giunta la richiesta di fare delle finali, come negli anni scorsi, incrociando le squadre trentine con le venete. Così si è deciso e, da qui, i nostri hanno dimostrato tutto il loro valore. Superati prima il Trento e poi il Val di Sole avevamo trovato sulla nostra strada il Pergine: una squadra che, sino a quel momento, non aveva mai perso un incontro in stagione. Inoltre si doveva giocare con le regole del campionato trentino, piuttosto differenti dalle nostre in materia di cambio linea. E qui i nostri orsetti hanno compiuto il capolavoro portando a casa due nette vittorie che li hanno proiettati alla finale contro l’Asiago che, nell’altra parte del tabellone, aveva superato in semifinale il Cortina.

In finale i nostri avevano resistito per due tempi, cedendo solo nel finale ad un’ottima squadra vicentina.

Due cose ci hanno decisamente soddisfatto: alla fine troviamo quattro squadre venete tra le prime cinque (Asiago, Pieve, Cortina – terzo – ed Alleghe – quinto) e le prime due (noi e l’Asiago) sono le società che hanno fatto scendere sul ghiaccio sempre (compresa la fase finale) tre o (come nel caso dei vicentini) addirittura quattro linee complete, dando la possibilità a tutti di giocare con regolarità, cercando la crescita del movimento e non solo l’impiego dei ragazzi “più capaci”.

La stagione si è conclusa con il prestigiosissimo torneo Igor Loro ove i nostri ragazzi hanno ottenuto il miglior piazzamento della storia della nostra società. Dopo aver superato il primo turno quale seconda del girone, la nostra squadra ha affrontato sfide decisamente impegnative incrociando le stecche anche con le due formazioni che, alla fine, si sono classificate ai primi due posti: i ceki del Kolin ed i romeni del Sekler. Risultati più che dignitosi si sono avuti con le sfide contro Rebel Brod (CZE) ed Wintherthur (CH) e la vittoria contro la B-Select (CZE) ha fatto sì che, alla fine, la squadra formata dagli elementi dell’H.C. Pieve di Cadore si sia classificata all’undicesimo posto, in una competizione il cui livello può essere chiaramente dimostrato dal fatto che solo un’altra squadra italiana, oltre alla nostra (l’HCB Foxes di Bolzano), sia riuscita a classificarsi in una delle prime dodici posizioni.

Dai ragazzi classe 2003 e 2004 non ci saremmo potuti attendere stagione migliore. I più giovani sono pronti per fare da chioccia, il prossimo anno, ai 2005 e, dato il valore del gruppo 2004, ci attendiamo ancora ottimi risultati nel 2015-2016.

Un plauso merita Arianna che, presa per mano la squadra a metà stagione, l’ha mirabilmente condotta quale team leader, gestendo veramente “alla grande” il gruppo affidatole.

 

UNDER 10

La nostra under 10 è cresciuta via via, affrontando con costanza ed impegno i vari minitornei che la vedevano impegnata con cadenza quindicinale.

Il risultato si è visto quando, a fine stagione, la nostra squadra ha vinto il “torneo finale” che ha visto confrontarsi tutte le venete e la friulana Pontebba.

Che questo risultato non fosse frutto del caso si è avuto al torneo Caldart ove i nostri 2005 e 2006 hanno strappato una meritatissima medaglia di bronzo, miglior risultato mai raggiunto dalla nostra società in questa competizione.

L’ultimo impegno dell’under 10 è stato quello del torneo Senoner di Selva Val Gardena, nel quale l’H.C. Pieve si è presentato dando ospitalità anche agli scoiattoli pari età del Cortina, per un inizio di amalgama tra piccoli atleti nella certezza di futuro prosieguo del lavoro insieme a tale società.

Un ultimo appuntamento per i più piccoli (classe 2006) sarà la festa del family day di Cortina, questo fine settimana.

 

UNDER 8

Il lavoro di Anna e di nonna orsa Franca sta dando i suoi frutti ed il vivaio dell’H.C. Pieve di Cadore continua a crescere.

Nella stagione 2015-2016 passeranno in categoria under 10 i piccoli classe 2007, sette bambini (tra cui la nostra “piccola lady” Anna) pronti per affrontare i minitornei con la maglia giallo-blu.

Rimangono in categoria under 8 dieci baby (classi 2008-2009) che in questa stagione non si sono mai fermati, se non quando il ghiaccio della Cadore Ice Arena si è sciolto.

La nostra mascotte classe 2010 Lorenzo Da Pra, che quest’anno ha dato ampia dimostrazione del suo valore, è pronto ad accogliere suoi coetanei.

Abbiamo 25 visitatori e nessun utente online

SPONSOR

CALENDARIO

Giugno 2018
L M M G V S D
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1

AVVISI UNDER 7/AVVIAMENTO

U9 FILEminimizer

AVVISI UNDER 9

U9 FILEminimizer

AVVISI UNDER 11

U11 FILEminimizer

AVVISI UNDER 13 CORTINA

U13 FILEminimizer

AVVISI UNDER 15

U15A FILEminimizer

AVVISI UNDER 15 CORTINA

U15B FILEminimizer

AVVISI UNDER 17

U17 FILEminimizer

AVVISI UNDER 19 CORTINA

U19 FILEminimizer

AVVISI IHL DIVISION I

IHL FILEminimizer

SERIE IHL

SERIE AHL

2016 09 10 182224

 

 

2016 09 17 153952