RESOCONTO SETTIMANA 28 DICEMBRE - 03 GENNAIO

RESOCONTO DELLA SETTIMANA (28 dicembre – 03 gennaio)

 

L’under 18 mantiene l’imbattibilità del fortino del Cadore;

Finisce con grandi rimpianti la prima fase dell’under 16;

Under 14 sconfitta due volte, ma senza demeriti, dalla corazzata Asiago;

L’under 10 ritorna da Auronzo con la bocca piena di piume di volatili.

UNDER 18

PIEVE – VIPITENO 5-4 (1-1 3-1 1-2)

La Cadore Ice Arena rimane inviolata anche dopo l’assalto dei cavalli selvaggi di Vipiteno, scesi in branco nel primo sabato dell’anno.

Preoccupa l’assenza per infortunio il nostro top scorer Tommy Alverà in una partita che ci vede opposti alla squadra che occupa la posizione numero tre della classifica. Coach Luciano chiama in rinforzo, alla sua seconda nella categoria superiore, il “piccolo” Giorgio Panciera.

Superata la metà de primo tempo sono i cavalli del Brennero ad andare in vantaggio, ma i nostri si dimostrano ancora “maestri” del power play, pareggiando i conti con Davide Faloppa. Il risultato rimane tale sino alla prima sirena.

Al minuto cinque ed al minuto sette i nostri piazzano due zampate: va a segno “Jack” Pompanin e Simone Dantone. Il Vipiteno tenta di ricucire lo strappo, ma viene ricacciato indietro dopo meno di trenta secondi dalla seconda rete personale di Davide Faloppa. Si va all’ultimo riposo sul 4-2.

Al 6.25 la premiata coppia dei nostri terzini “jolly” (Ale “Fresh” e Mirco) allunga ancora, ma, venti secondi dopo aver segnato Ale finisce sul pancone ed i cavalli selvaggi hanno gioco facile nel riportarsi sotto. Il nervosismo provoca uno “scambio di opinioni” tra il “fumino” capitan “Gabry” Longo ed un “puledro del nord” con conseguente due+due ad entrambi. A quattro e trenta dalla fine ancora gli alto atesini si portano ad una sola lunghezza di svantaggio. I coach chiamano i time-out, ad un minuto dalla fine gli ospiti tolgono il portiere per l’uomo di movimento in più. Un nostro disco, scagliato verso la porta vuota esce di dieci centimetri, si fa il count-down sino alla liberatoria sirena.

Tre importantissimi punti contro una squadra certamente di alto livello, che consente alla nostra  di salire a quota trentuno. Dagli altri campi: il capoclassifica Valpusteria, sotto di due reti a meno di un minuto dalla fine con il Torino, ribalta in maniera clamorosa il risultato, riuscendo a raggiungere il pari in meno di quaranta secondi all’ultimo giro di lancette, ed aggiungendo al bottino il punto aggiuntivo grazie alla rete nell’over-time, mantenendosi così alla testa del gruppo; il Fassa, secondo, si prende due punti, vincendo ai rigori, contro l’Egna; il Gardena batte il Renon e si porta (32) ad un solo punto dalla terza piazza occupata dal Vipiteno (33); l’Asiago batte l’Appiano e rimane appaiato a noi (31). Il campionato è sempre più avvincente ed ogni incontro è in bilico.

Prossimo appuntamento, per mantenere l’imbattibilità della tana degli orsi, sarà quello contro il Caldaro, martedì 05 gennaio. Giovedì scontro nelle posizioni alte tra Valpusteria e Gardena. Sabato 09, poi, i nostri saranno ad Appiano

 

UNDER 16

ASIAGO – PIEVE 5-1 (1-0 3-0 1-1) - GIOCATA MERCOLEDI’ 30

Termina male la prima fase della nostra under 16 che, in quel di Asiago, nell’ultima giornata di campionato, non è capace di raccogliere quel punto che le sarebbe stato sufficiente per proseguire tra le migliori dodici.

Meno di un minuto è sufficiente agli stellati per passare in vantaggio. I nostri non riescono ad operare alcuna controffensiva degna di nota ed il primo drittel si chiude sull’1-0.

Nel secondo parziale va ancora peggio, con i leoni che infilano tre volte il puck alle spalle del nostro goalie per un 4-0 che, di fatto, chiude il match già dopo due terzi di gara.

Nell’ultimo tempo segna la rete della bandiera Noah Zardini Lacedelli prima dell’empty net gol degli stellati, nell’ultimo giro di lancette.

Un gran peccato dato che il Merano, appreso il risultato negativo dei nostri, si impegna a portare a casa la vittoria contro il Torino che consente alle aquile, che pochi giorni fa avevamo battuto, di scavalcarci sotto lo striscione finale e staccare il quarto biglietto utile al passaggio del turno.

Rimpianti per i due punti lasciati ad Appiano (sconfitta ai rigori dopo essere stati raggiunti sul pari) e per i tre lasciati a Torino (1-2 con gol subito a poco più di un giro di orologio dall’overtime). Bastava portarne a casa uno di questi per permetterci di passare il turno.

I nostri “orsi di mezzo” giocheranno nel girone di consolazione, che inizierà il 10 gennaio.

UNDER 14

PIEVE – ASIAGO 2-5 (1-2 1-2 0-1) – GIOCATA LUNEDI’ 28

Gli “orsi minori” ospitano, nel recupero della seconda giornata, l’imbattuta capoclassifica, quell’invincibile armata dell’Asiago, dal ruolino di marcia impressionante: 147 gol segnati e 12 subite in otto incontri e nessuna vittoria con meno di otto gol di scarto dati agli avversari.

A metà del primo tempo i leoni asiaghesi, in meno di tre minuti, colpiscono due volte la nostra terza linea, ma ci pensa capitan Bridda, con un gol da cineteca, a dimezzare lo svantaggio prima della sirena.

Al minuto 04.28 del secondo tempo pareggiamo i conti, scatenando l’entusiasmo del pubblico. I nostri sono molto disciplinati ed i vicentini più fisici. Dopo poco abbiamo la possibilità di giocare in cinque contro tre, ma gli stellati difendono bene il loro fortino, superando indenni la difficoltà. Ritornati in parità numerica si portano sul 3 a 2 e poi, addirittura durante altri due minuti in cui giocano in quattro, sul 4 a 2, risultato alla seconda sirena.

Passata la metà del terzo tempo sono ancora i vicentini, con il ben noto Giovanni Pertile, che firma una tripletta personale, a trovare anche il quinto gol. Il tabellone non si sblocca più sino alla fine.

Applausi a scena aperta ai nostri ragazzi, che hanno giocato, anche a detta di coach Peter, la loro migliore gara, tenendo testa ai più quotati avversari. Non tragga in inganno il risultato, che poteva essere certamente diverso. I nostri hanno creato molto, hanno giocato di squadra, con schemi e passaggi. Sono stati talvolta sfortunati e sappiamo poi, che l’Asiago ha due ottimi portieri, difficilissimi da superare. Forse un paio dei gol dei vicentini erano viziati da situazioni in cui gli arbitri non hanno ritenuto di intervenire (stecca alta nel secondo ed almeno due uomini in area nel terzo). Coach Peter ha stretto necessariamente presto le linee dei suoi che sono riusciti, comunque, a reggere il ritmo sino alla fine. Grandissima disciplina da parte degli orsetti, mai finiti sulla panca puniti. Più fisici, come detto, i ragazzi dell’altipiano, sei volte sul pancone.

Alla fine, a suggello di una amicizia che da tempo abbiamo con la squadra dell’Asiago, prepariamo una pastasciutta che mangiamo tutti insieme, tagliando pandori per gli auguri di buone feste.

Termina, così, per noi, il girone di andata del girone veneto-trentino. Siamo terzi alle spalle dell’Asiago e del Cortina. Domenica 03 gennaio ci sarà già la gara di ritorno all’Odegar. Speriamo di assistere ad un’altra buona prestazione dei nostri ragazzi.

Per il momento, per quanto visto in questa partita, diciamo loro BRAVI!

 

ASIAGO – PIEVE 8-5 (3-1 3-3 2-1) – GIOCATA DOMENICA 03

Subito gara di ritorno per l’under 14 contro l’imbattuto Asiago. Si sale sull’altopiano con la speranza di ripetere la partita di inizio settimana.

Nel primo tempo gli stellati vanno in rete tre volte, ma prima della fine del tempo Roby Genova accorcia.

Ad inizio secondo ancora Roby infila una staffilata che ridà fiato ai cori dei tifosi, ben presto spenti da altre due ravvicinate reti vicentine e da una terza poco dopo. Sfruttiamo bene una superiorità numerica con il 6 a 3 di Daniel Larese e, prima della fine del drittel, “Samu” Zampieri riporta il risultato a due lunghezze: 6-4.

Nel terzo tempo ancora due gol dei padroni di casa con l’ultima zampata di Andrea Camarotto, che fissa il risultato finale sul 8 a 5.

Lungo periodo di “meditazione” in spogliatoio con il coach a spiegare ai nostri che avrebbero potuto vincere la partita solo giocando al 100% delle proprie capacità, ma che così non è stato. Visto soprattutto l’incontro disputato in casa ed alcune giocate di questa sera i margini ci sono ed il gruppo può fare bene. L’aspetto positivo è vedere che l’Asiago, macchina da guerra (sino ad una settimana fa con 147 gol all’attivo e 12 al passivo in otto partite), subisce da noi sette reti complessivi nei due incontri, unica squadra, sino ad ora, ha dare qualche grattacapo ai giallorossi. Secondo aspetto positivo … la luculliana mangiata insieme ai leoncini offertaci da dirigenza e genitori dei ragazzi dell’altopiano.

Prossimo appuntamento per gli “orsi minori” sarà sabato 09, contro il fanalino di coda Trento.

 

UNDER 10

TORNEO A ZOLDO (GIOCATO LUNEDI’ 28)

Torneo a Zoldo, lunedì 28, per i nostri cuccioli dell’under 10. Viene nominato team leader il Gabibbo causa impossibilità della “titolare” Mery. Partecipano Feltre, Alleghe ed i padroni di casa. Ci si affronta in un girone all’italiana in cui i nostri vincono tutti e tre gli incontri, incrociando nuovamente le stecche, nella finale, con gli amici dello Zoldo che stavolta portano a casa il risultato pieno aggiudicandosi il torneo.

Alla fine grande mangiata in amicizia per tutti. Bravi ai nostri ragazzi per come si sono comportati.

Un grazie ed un plauso alla società dell’U.S.G. Zoldo, che continua nella sua rinascita grazie, in particolare, alla passione di Tito Meneghetti. Vediamo con piacere incrementarsi sempre più il numero dei piccoli che inizia con loro l’attività. Auguriamo a tutti di proseguire così.

Prossimo appuntamento per i nostri nella prima domenica dell’anno ad Auronzo ove troveremo (come spesso capita), stormi di volatili: galletti di Auronzo, civette di Alleghe e picchietti di Feltre. Ci saranno anche i ragazzi di pianura del Padova.

 

“TORNEO” AD AURONZO (GIOCATO DOMENICA 03)

Nella prima domenica di gennaio i nostri under 10 giocano nella Valle d’Ansiei il “torneo” della loro categoria. Arrivano anche l’Alleghe, il Feltre ed il Padova. Il risultato non è l’essenza dell’appuntamento, ma i nostri, guidati da coach Luciano e con il Gabibbo team leader ci danno soddisfazione e scherzosamente vengono soprannominati i “cecchini da piuma” dato che vincono i quattro incontri contro i “galletti” di Auronzo, i “picchietti” feltrini, le “civette” agordine” e (per riuscire a dare continuità all’elenco lo trasliamo al femminile) le “gallinelle” padovane. Molto bene. Domenica 10 inizierà la seconda fase e si giocherà con una nuova formula: in campo grande (non più su un solo terzo), sei per squadra, tre in difesa e tre in attacco, con rotazione delle posizioni nei vari cambi di linea. E’ una novità a cui guardiamo con interesse.

 

UNDER 8

TORNEO A ZOLDO (GIOCATO MERCOLEDI’ 30)

I baby dell’under 8 imitano i fratellini maggiori e, due giorni dopo l’under 10, vanno a Zoldo per un altro torneo.

I nostri dodici, guidati da nonna orsa, giunti nella valle indossano con orgoglio le magliette con l’orsetto, posando per la foto di rito che team leader orgogliosamente diffonde via WhatsApp. Debutto per un’altra “lady” Siria Zandanel, alla quale tutti diamo il benvenuto.

Dato che altre squadre partecipanti non hanno sufficienti giocatori ne prestiamo alcuni, e così i nostri hanno l’occasione di indossare anche altre maglie. Alla fine tutti a riempire i pancini al locale lì vicino, il noto “insonnia”.

Prossimo appuntamento domenica 17 gennaio, per il “maglie miste” a Feltre.

Abbiamo 312 visitatori e nessun utente online

SPONSOR

CALENDARIO

Gennaio 2018
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4

AVVISI UNDER 7/AVVIAMENTO

AVVISI UNDER 9

AVVISI UNDER 11

AVVISI UNDER 13 CORTINA

logo u13 cortina

AVVISI UNDER 15

logo u15

AVVISI UNDER 15 CORTINA

logo u15 cortina

AVVISI UNDER 17

logo u17

AVVISI UNDER 19 CORTINA

logo u19 cortina

AVVISI IHL DIVISION I

2017 09 28 124123

SERIE IHL

SERIE AHL

2016 09 10 182224

 

 

2016 09 17 153952