RESOCONTO SETTIMANA 05-10 GENNAIO

RESOCONTO DELLA SETTIMANA (05-10 gennaio)

                                                                                            

Le truppe nemiche non arrestano la cavalcata (“tennistica”) dell’under 18.

L’under 14 si impone decisamente sul Trento.

Positivo l’inizio della terza fase dell’under 12.

L’under 10 prova quanto lungo sia un campo da hockey …

UNDER 18

PIEVE – CALDARO 6-1 (2-1 2-0 2-0) – GIOCATA MARTEDI’ 05

“Fort Cadore Ice Arena” rimane imprendibile a coloro che tentano l’assalto. Nono incontro e nona vittoria per i nostri “orsi maggiori” nel turno infrasettimanale prefestivo del 05 gennaio. Le truppe che tornano a casa a mani vuote sono, questa volta, i lucci del Caldaro.

Tra i nostri rientra il top scorer Tommy Alverà ed alla “faina della valboite”, bastano meno di cinque minuti per andare in rete, dimostrandosi mago indiscusso nel contropiede quando siamo in situazione di inferiorità (sino ad ora quattro reti della nostra squadra in short hand, tutte con la sua firma). Neppure il tempo di gioire che i voraci pesci d’acqua dolce provenienti dal paese sulla strada del vino pareggiano i conti. Passata la metà del tempo è “Jack” Pompanin a riportarci avanti.

Meno di un minuto della seconda frazione e Mirco si deve giocare un fallo “da ultimo uomo” per impedire la rete degli ospiti. Al minuto 14 pregevole assist di Fresh” che serve splendidamente “the wizard”. I nostri non lasciano neppure allo speaker il tempo di indicare il marcatore (12 secondi) per far nuovamente esultare la tribuna sud: è ancora Tommy che fissa il risultato sul 4-1, senza che il tabellone si muova più sino alla seconda sirena.

Nel terzo parziale coach Luciano dà spazio ai piccoli 2000 che non tradiscono le attese: 4 minuti e “Big-foot” Giovanni (Toffoli) serve “Good-hands” Noah (Zardini) che conferma il suo nomignolo. Appena passata la metà del tempo l’hat trick personale di Tommy. La partita prosegue con Mirco (già febbricitante ad inizio incontro) costretto a rientrare negli spogliatoi, ben presto raggiunto da “Jack” Pompanin, che rimedia un duro colpo alla spalla. Tutte le stanze dei “grand hotel panca puniti” vengono occupate causa continui scambi di opinioni sui massimi interrogativi della vita tra plantigradi cadorini e fauna ittica montana altoatesina: al minuto 12.34 finiscono in quattro sul pancone. I due nostri sono Alex Menardi (da oggi soprannominato ufficialmente “Rocky Balboa”) e “the wizard” Nicolò Bravin (che mai si tira indietro quando c’è da far roteare le braccia), ben presto raggiunti da altri due (dal nostro lato Luca Ghedina). I marcatori ufficiali hanno il loro daffare per registrare gli ospiti, sistemati dai concierges delle reception-panche con il sold out degli spazi a disposizione. Anche quando mancano meno di trenta secondi alla fine tra i giocatori in campo si rende necessario qualche altro chiarimento su “questioni filosofiche” e le porte tornano ad aprirsi per nuovi occupanti che lì soggiornano sino alla sirena finale. Nonostante le premesse tutto bene durante lo scambio dei saluti finali, anche se arbitri e responsabili fanno da “scorta” con guardia ben attenta durante il rituale “shake hands”. Il box-score si cristallizza sul “tennistico” 6-1 che fa il paio con lo stesso risultato dell’andata (forse oggi abbiamo usato troppi termini stranieri e verremo ripresi dei puristi dell’accademia della crusca … vabbè …).

Quel che conta è il fatto che i nostri mettono altri tre punti in cascina. Il Vipiteno vince di misura sull’Egna (dallo 0-2 al 3-2) ed affianca il Fassa (che osservava il turno di riposo) alla posizione numero due. Noi superiamo il Gardena alla posizione quattro anche se bisognerà attendere che i cavalli selvaggi incrocino le stecche, giovedì’ 07, nello scontro al vertice con i primi della classe, il Valpusteria. Si preannunciano scintille a Selva considerando che il palaghiaccio gardenese è, al pari della nostra Ice Cadore Arena, l’unico fortino rimasto inespugnabile da quando è iniziato il campionato, e gli assedianti sono i capoclassifica, dall’indiscussa fama di “assalitori di case altrui” dato che, sino ad ora, hanno divelto le barricate casalinghe delle squadre a cui hanno fatto visita otto volte su nove …

Sabato 09, giornata nella quale non ci saranno scontri diretti tra le prime cinque della lista, i nostri andranno ad Appiano. Quindi: mai mollare ed obbligo di tornare con altri tre punti nel cestino della merenda.

APPIANO – PIEVE 2-6 (0-3 2-2 0-1) – GIOCATA SABATO 09

Altra dimostrazione di qualità dei nostri “orsi maggiori” che sabato 09, alla Raiffesen Arena, vanno a strappare i tre punti ai pirati di Appiano.

Ancora influenzato Mirco Talamini si rinnova la convocazione dei 2000 Noah, “Giovannino” e “Francy” e del piccolo “Ciccio”, tutti giovani che si sono ben comportati nelle occasioni che sono state loro concesse nella categoria superiore.

Prima che scocchi il minuto 4 è Davide Faloppa a mettere il primo puck alle spalle del goalie avversario, ed è ancora lui a firmare il raddoppio, servito dal topo scorer “Tommy” Alverà, nella situazione che più ci è congeniale, quella della superiorità numerica. Prima della fine del tempo gli “scoiattolorsi” decidono di completare con tutti i loro numeri di maglia il foglio di arbitraggio: assist di Andrea Constantini e di Simone Dantone, rete di Luca Ghedina:3-0 alla prima sirena.

Meno di un minuto del secondo tempo per la quarta rete a firma, tanto per cambiare, di “Tommy”, sia per incrementare la sua posizione nella riga dei marcatori, che per rafforzare il primo posto della nostra squadra nell'apposita colonna di pointstreak dei gol in situazione di superiorità. Al minuto 5 la partita è già in ghiaccio con il gol del “mago de Lajo” (Nick Bravin). A dare un po' di pepe all'incontro (anche per lui la volontà, evidentemente, è quella di incrementare le note statistiche di famiglia) ci pensa capitan “Gabry” con un matematico 2+2+2 (=6). Superiamo indenni l'inferiorità, ma, quando toccherebbe a noi una nuova situazione di power play, è l'Appiano a firmare il gol della bandiera e, prima della seconda pausa, a mettere il numero 2 sulla casella riservata ai pirati nel box-score.

Nella terza frazione ancora il top scorer “Tommy” serve l'assist che “big-foot” Toffoli trasforma, con risultato che non si smuove più sino al suono dell'ultima sirena: dopo il 6-1 di cinque giorni prima, un altro “set tennistico”: 6-2.

Si ritorna, sotto la neve e con le strade simili ad una pista di pattinaggio, sino alla Cadore Ice Arena.

La classifica, guidata incontestabilmente dal Valpusteria, ci vede ora al terzo posto (37 punti) , che occupiamo scavalcando di un punto il Vipiteno, inaspettatamente sconfitto, in casa, da quel Caldaro da noi battuto cinque giorni fa. Il Fassa, che vince, come previsto, l'incontro casalingo con il Real Torino, si stacca dai cavalli selvaggi del Brennero e rimane solitario (39) sulla seconda riga, due punti sopra la nostra squadra (ma con una partita giocata in più rispetto a noi). Il Gardena, battendo l'Academy Bozen, rimane a due lunghezze da noi (ed una dal Vipiteno) mentre, nello scontro tra sesta e settima, l'Asiago ha la meglio sul Renon e lo stacca ulteriormente, distanziando i Buam di quattro punti (34 – 30).

Mercoledì recuperiamo la prima giornata di ritorno, giocando al “Drio le rive”, sul campo del Feltreghiaccio, vera “mina vagante” del campionato under 18, capace, con la stessa facilità, di vincere contro squadre di altissima classifica (chiedere a Valpusteria e Vipiteno) e venire sconfitta dalle ultime della classe (leggasi Torino, Caldaro, Egna, e Merano): per vincere sarà necessario giocare al meglio delle nostre possibilità.

Forza orsi!!

UNDER 14

PIEVE – TRENTO 20-0 (6-0 4-0 10-0)

Sabato 09, come era prevedibile gli “orsi minori” superano il fanalino di coda Trento che giunge alla Cadore Ice Arena con un gruppo di piccoli animati da gran buona volontà. Coach Peter mostra ai nostri, prima della partita, un video di “giocata di squadra” chiedendo prova di imitazione. I ragazzi non scontentano il capobranco con tre netti parziali (il finale è di 20-0) e, cosa che più conta, senza che vi sia alcun gol frutto di azione solitaria, ma sempre con giocate d'insieme. La dimostrazione è che, sulle colonne marcatori/assistmen del foglio di arbitraggio appaiono tutti i numeri dei nostri giocatori di movimento (a dire la verità ne manca uno solo e sfidiamo i lettori a scovare il numero mancante).

La Cadore Ice Arena esplode in ovazione alle reti di “Sasà” (Viteritti) e di “Lozzo” (Daniel del Favero), alla sua prima marcatura in questa stagione.

Dopo l'ultima della classe ci toccherà, sabato prossimo, la penultima: saremo a Pergine, per incrociare le stecche contro le linci.

UNDER 12

TRIANGOLARE (PIEVE-ALLEGHE 3-3 / PIEVE-FIEMME VERDE 17-0)

Al via la fase numero 3 del “campionato Veneto-Trentino”. Ritroviamo l'Alleghe, già incontrato nella prima fase, e ci incrociamo, per la prima volta, con il Fiemme verde. Si gioca domenica 10 alla Cadore Ice Arena.

Primo incontro contro l'Alleghe. I nostri giocano decisamente bene, cercando di far vedere al coach ciò che a lui più preme: le giocate di squadra. Si apprezzano bei passaggi, ma gli agordini hanno però un gran portiere ed il primo parziale si chiude sul minimo vantaggio: 1-0.

Nel secondo c'è un batti-ribatti tra i nostri ed il fratellino di “Taz”, Marwin Martini (come detto fratello del “tasmanian devil” Erwin (!) Martini, che abbiamo negli anni passati, visto giocare con la nostra maglia nelle categorie superiori). All'1-1 di “little Taz” i nostri rispondono, ma “little Taz” rimette in pari la sfida. Noi ancora avanti e, a poco più di trenta secondi dalla fine, ancora lui a firmare il definitivo 3 a 3.

Nel secondo incontro l'Alleghe vince, senza grossi problemi (9-1), l'incontro con il Fiemme verde.

Nella terza gara siamo noi ad affrontare i “piccoli” trentini, avendone nettamente ragione (17-0). A loro, però, la nostra simpatia per il carattere ed i complimenti per lo spirito e la volontà,. Data l'età (e le conseguenti “ridotte dimensioni fisiche”) alcuni di loro hanno certamente ottime qualità.

I nostri saranno ad Alleghe domenica 17 gennaio, per il secondo “date” con Alleghe e Fiemme verde. Sarà l'occasione per tentare di bloccare il simpatico “little Taz”, vera “spina nel fianco” della nostra squadra.

UNDER 10

MINITORNEO (IN CAMPO GRANDE) A ZOLDO

Domenica 10 inizia una nuova fase anche per i nostri “cuccioli” dell’under 10. Dopo la prima, con appuntamenti a cinque squadre e disputa contemporanea di due incontri ad un terzo di campo e percorso tecnico della quinta squadra, la nuova parte della stagione, assoluta novità, prevede la disputa di un “minitorneo” a campo lungo, sei contro sei (+ portiere), in due tempi di 15 minuti, con “rotazione” delle linee, ogni sessanta secondi, ed “inversione” delle posizioni (chi ha giocato il cambio precedente in attacco gioca in difesa in quello successivo).

Per i nostri il primo appuntamento è a Zoldo ed incontriamo l’Alleghe/Zoldo ed il Cortina. Vengono convocati anche dei “fuori quota” (… verso il basso ..): il 2008 Sebastiano Ciliotta ed i 2009 Gabriele de Luca e Mattia Larese.

La prima partita è contro i padroni di casa e (solo per onore di cronaca) il risultato è di 7 a 4 a nostro favore. Nel secondo incontro ci incrociamo con il Cortina e veniamo sconfitti (sempre per dovere di cronaca) per 2 a 1. Aggiungiamo (ancora per dovere di cronaca) che Matthias de Rigo ed il “piccolo” 2008 Sebastiano Ciliotta conquistano anche la maglietta di primi “bad boy” della categoria andando ad occupare la panca puniti per falli commessi ai danni di piccoli scoiattoli. La cosa buffa è vedere il piccolo orsetto “Seba” chiedere, tra l’ilarità delle panche, per quale motivo debba andare a sedersi dall’altra parte del campo (… un buon inizio, non c’è che dire).

La formula ci è parsa divertente, anche se impegnativa, dato che i nostri piccoli escono grondanti sudore da sotto i caschi e decisamente stanchi (… 60 metri di lunghezza del campo sono un po’ differenti dai 20 a cui erano abituati …). Ora, quindi, un po’ di meritato riposo dato che il prossimo impegno “ufficiale” sarà il 07 febbraio ad Asiago, ove ci aspetterà anche il Padova.

Abbiamo 51 visitatori e nessun utente online

SPONSOR

CALENDARIO

Settembre 2018
L M M G V S D
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

AVVISI UNDER 7/AVVIAMENTO

U9 FILEminimizer

AVVISI UNDER 9

U9 FILEminimizer

AVVISI UNDER 11

U11 FILEminimizer

AVVISI UNDER 13 CORTINA

2018 09 20 182835

AVVISI UNDER 15

2018 09 20 182805

AVVISI UNDER 17

2018 09 20 182738

AVVISI UNDER 19 CORTINA

2018 09 20 182713

AVVISI IHL DIVISION I

IHL FILEminimizer

SERIE AHL

2016 09 10 182224

 

 

2016 09 17 153952